Il vitigno Greco di Bianco è probabilmente il più antico al mondo.

21 Gennaio 2020 Non attivi di admin

Il vitigno Greco di Bianco è probabilmente il più antico al mondo.

Il Greco di Bianco è un vino da dessert di abbondante e consistente produttività, ottenuto con uve appassite su graticci al sole.

A portare la vite in Calabria furono ancor prima dei greci, i Fenici. Impiantarono nella Locride, territorio estremo lembo della Calabria jonica, vitigni pregiati e li coltivarono ottenendo ottimo prodotti da commercializzare con altri popoli.

Il vino Greco di Bianco, dal vitigno più antico al mondo.

I primi coloni greci che giunsero sulle coste dell’odierna Calabria chiamarono queste terre Enotria, “terra degli uomini del vino”.  In prossimità della antica città magno greca di Locri, negli odierni comuni di Bianco e Casignana, impiantarono il primo tralcio del vitigno Greco di Bianco, 2700 anni orsono.

Ancora oggi la bontà del vino calabrese è nota nel mondo, nel XVI e XVII secolo i vini della Calabria erano così famosi che gli esportatori siciliani, per vendere i loro vini, che per quanto pregiati erano meno noti, li dovevano spacciare per calabresi; da qui deriva la denominazione di “calabrese” di uno dei più pregiati vitigni siciliani, il Nero d’Avola

 

Vino DOC Greco di Bianco